[ Buy Now Pay Later – B2B ] – interessante articolo di Lemonway: I marketplace B2B: la ricetta per il successo

I marketplace B2B che collegano acquirenti e venditori professionali sono ora un modello di business in piena espansione, principalmente a causa di un settore sempre più digitale. Secondo uno studio di Mirakl, il volume di affari tra professionisti nei marketplace aumenterà del 38% in tutto il mondo entro il 2022. In confronto, il commercio elettronico è cresciuto solo del 6%.

Questa tendenza non mostra segni di rallentamento. Secondo PYMNTS, entro il 2025:

– Il modello di marketplace B2B ha un potenziale stimato di 4.000 miliardi di euro.

– L’80% delle transazioni tra acquirenti e fornitori B2B potrebbero essere effettuate online.

E con buona ragione, il modello di marketplace B2B ha molto da offrire. Con un percorso di acquisto flessibile, un ampio catalogo di prodotti e servizi, ma anche esperienze di pagamento fluide, i marketplace B2B offrono funzionalità innovative e un intero ecosistema di venditori. Per i venditori, i benefici sono altrettanto diversi, che vanno dalla riduzione dei costi e dalla semplificazione della gestione delle scorte all’aumento delle vendite e all’incremento della redditività.

Per comprendere meglio questo modello in rapida espansione, esaminiamo più da vicino i diversi tipi di marketplace B2B e gli ingredienti necessari per avere successo.

Principali tipi di marketplace B2B

Attualmente, sono stati identificati cinque principali categorie di marketplace B2B, ciascuna con caratteristiche distinte che soddisfano le esigenze di diversi professionisti:

– Il marketplace di beni e servizi consente ai professionisti di acquistare prodotti o servizi da una varietà di venditori con un’offerta più ampia e diversificata.

– Marketplace di acquisto: si riferisce a una piattaforma di approvvigionamento online (o e-procurement) che collega acquirenti e fornitori per ottenere prodotti in modo rapido e facile da un ampio catalogo.

– Il marketplace di rete: questo facilita il networking e le transazioni tra membri della stessa rete, mettendo insieme tutte le loro offerte su una piattaforma unica.

– Il marketplace dell’economia circolare è molto di moda; qui, i prodotti di seconda mano possono essere rivenduti o affittati. Presenta diversi vantaggi, tra cui l’ottimizzazione delle scorte, il riciclo dei prodotti inutilizzati e il contributo a un approccio CSR.

– Il marketplace della trasformazione digitale fornisce servizi, prodotti e soluzioni legati alla trasformazione digitale delle imprese.

Quali sono gli ingredienti per un marketplace di successo?

Per costruire un marketplace di successo, è necessario implementare un approccio strategico basato su diversi pilastri fondamentali. I seguenti cinque pilastri sono cruciali per stabilire un marketplace prospero.

1. Esplicitare chiaramente le promesse e creare un’offerta attraente

Il successo inizia con il pensiero strategico: quali prodotti o servizi vuole offrire la piattaforma B2B? Quali esigenze soddisfa?

Questo è il caso di Panachats, una piattaforma che ottimizza e semplifica l’acquisto per le istituzioni pubbliche. Questo marketplace rende il processo di acquisto molto più accessibile, dalla ricerca alla gestione contrattuale. Fornisce una vasta gamma di prodotti, un’interfaccia utente amichevole, informazioni chiare sul catalogo e sui processi, e un team di supporto altamente disponibile.

Altre piattaforme che si concentrano su nicchie specifiche includono GreenTraders, specializzata in prodotti ricondizionati per le imprese; Warmango, che si rivolge ai professionisti dell’industria delle costruzioni; Agriconomie, progettata per gli agricoltori; e Chemondis, un marketplace per professionisti del settore chimico.

2. Ispirarsi alle piattaforme B2C

Negli ultimi anni, i marketplace B2B hanno osservato un cambiamento nelle esigenze degli acquirenti e stanno cercando di replicare le esperienze positive che stanno vedendo con i siti di e-commerce B2C. I professionisti desiderano ora esperienze simili in B2B:

– Un’interfaccia senza soluzione di continuità e una piattaforma tecnicamente ottimizzata

– Gestione ottimizzata del catalogo con prodotti facilmente ricercabili

– Contenuti di buona qualità e immagini dei prodotti

– Un motore di ricerca intuitivo e potente per fornire le migliori proposte di prodotto

– Informazioni chiare: disponibilità delle scorte, recensioni dei clienti, conferma dell’ordine, tracciamento dell’ordine, richieste di recensioni, ecc.

– Programmi di fedeltà

Trarre ispirazione da B2C, marketplace come Mercateo (una piattaforma di approvvigionamento) e giganti come Cdiscount ed Europages hanno sottolineato la necessità di costruire la fedeltà degli utenti attraverso l’esperienza del cliente.

3. Adattarsi alle specificità B2B nel rispetto delle restrizioni normative

I marketplace B2B, come i loro omologhi B2C, sono tenuti a dare priorità alla conformità alle normative come PSD2, LCB-FT e RGPD. Tuttavia, oltre a questi requisiti legali, devono adattarsi alle specificità del B2B, in particolare per quanto riguarda le condizioni di pagamento, i volumi degli ordini, la determinazione dinamica dei prezzi, il pagamento differito, l’assicurazione del credito, la gestione delle valute internazionali, la consegna a pagamento, ecc. Devono essere in grado di fornire molteplici opzioni di pagamento e funzionalità adattate alle aspettative e alle abitudini di pagamento dei loro clienti professionali.

4. Utilizzare tecnologia e innovazioni digitali

Di fronte alle crescenti richieste da parte di acquirenti e venditori e alla concorrenza sempre più agguerrita, i marketplace B2B utilizzano tecnologia e innovazioni digitali per distinguersi.

L’intelligenza artificiale, ad esempio, è particolarmente efficace nel migliorare le prestazioni della piattaforma. Può essere utilizzata per personalizzare l’esperienza dell’utente, automatizzare processi specifici e analizzare i dati per identificare aree di miglioramento. L’IoT può anche essere impiegato per ottimizzare la gestione delle scorte, la logistica e la supply chain, migliorando così la produttività operativa dei marketplace.

5. Fidarsi di partner affidabili

I partner affidabili possono influenzare significativamente il successo dei marketplace B2B. Oltre all’azienda che gestisce il marketplace, ci sono due attori chiave essenziali per il successo del progetto:

– Il fornitore di software fornisce l’infrastruttura del marketplace.

– Il fornitore di servizi di pagamento (PSP) fornisce la soluzione di pagamento.

Supporto eccezionale: la chiave per un’esperienza di pagamento ottimale

Il pagamento è al centro di qualsiasi marketplace. Ciò significa che è necessario scegliere con attenzione i propri partner per offrire la migliore soluzione di pagamento possibile.

(Fonte: LemonWay)

#buynowpaylater  #bnpl   #b2b  #ecommerce   #openbanking   #psd2

#fintech   #future   #credito   #cashflow  #Allianztrade #Allianztradeitalia #lemonway

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *