[ BNPL per il Business ] “Buy now pay later”: presente e futuro di questo format di pagamento

Negli ultimi anni si è diffusa in molti Paesi europei una forma di credito, la cosiddetta “Buy now Pay later” – ovvero “compra ora, paga dopo” –, conosciuta anche con l’acronimo Bnpl. Secondo quanto dichiarato da Stefano Cravero, product manager di Sella Personal Credit il format “buy now pay later” nel 2023 ha registrato una crescita notevole ed una modalità di pagamento che presenta in Italia ancora ampi margini di sviluppo.

In questo senso, l’indagine annuale di Casaleggio Associati prende in esame anche il “come si paga” nel settore dell’e-commerce. Confermato anche nel 2023 il primato della carta di credito, il mezzo di pagamento più diffuso con il 42%, in crescita rispetto al 37% dell’anno precedente. Segue il digital wallet che registra un 34%, contro il 27% del 2022. Il bonifico si conferma al terzo posto (8% vs 10% del 2022) alla pari con il pagamento alla consegna (8%). Una new entry è rappresentata dai sistemi di pagamento a rate che vengono utilizzati nel 5,14% dei casi. Tra i digital wallet il più utilizzato in Italia risulta PayPal (88%) seguito da Amazon Pay (18%) e Google Pay (18%).

 

“Compra ora, paga dopo”

Negli ultimi anni si è diffusa in molti Paesi europei una forma di credito, la cosiddetta “Buy now Pay later” – ovvero “compra ora, paga dopo” –, conosciuta anche con l’acronimo Bnpl. Attraverso questo format, ha spiegato Cravero nel suo workshop, i consumatori acquistano beni o servizi pagandone successivamente il prezzo (dilazione), anche in modo frazionato (rateizzazione).

 

Si tratta di un tipo di finanziamento a breve termine che consente ai consumatori di effettuare acquisti e pagarli in una data futura, spesso senza interessi. I Bnpl, definiti anche prestiti rateali, stanno diventando un’opzione di pagamento sempre più diffusa. Infatti in Europa le transazioni con il Bnpl si attestano intorno al 9%, mentre in Italia siamo al 6% (fonte: The global payments report 2024 – Wordpay).

In volumi il mercato italiano ha visto nel 2022 il Bnpl attestarsi a un totale di 2,7 miliardi di euro, gran parte dei quali registrati dagli acquisti online. Con la previsione nel 2023 di raggiungere i 4,6 miliardi. Un format dunque che sta rivelando interessanti potenzialità di crescita.

Potenzialità evidenziate anche nel grado di conoscenza, per ora piuttosto contenuto. Infatti, solo il 14% conosce il Bnpl e lo utilizza e un 29% che, pur conoscendolo, non lo utilizza nei suoi acquisti. Tuttavia ben il 38% non conosce questa modalità di credito e il 19% ne ha solo una conoscenza molto superficiale (“Ne ho sentito parlare”). Ovvero quasi il 60% degli intervistati in Italia non conosce il “Buy now Pay later”.

Quindi, riassume Cravero, una modalità di credito che si sta, seppur lentamente, diffondendo anche in Italia, ma non ancora oggetto di una specifica regolamentazione. La disciplina applicabile e le relative tutele dipendono dal modo in cui viene configurata.

(Fonte: Barbara Tomasi | DiyandGarden)  

🚀 I Vantaggi del BNPL nel Settore Business 🌐

Il mondo degli affari è in costante evoluzione, e una delle innovazioni che sta rapidamente guadagnando terreno è il modello di pagamento “Buy Now, Pay Later” (BNPL). Questa strategia non solo trasforma l’esperienza di acquisto dei consumatori, ma offre anche numerosi vantaggi per le imprese.

📈 Aumento delle Vendite

🌐 Espansione della Base Clienti

💳 Gestione Finanziaria Semplificata per le Aziende

🛡️ Minimizzazione del Rischio di Credito

🚀 In genere con BNPL B2B 💎 vantaggio competitivo e maggiore flessibilità

👷 risparmio costi e tempi

#buynowpaylater #bnpl #b2b #ecommerce #openbanking #psd2 

#fintech #future #credito #cashflow #Allianztrade #money #startups #innovation 

#InnovazioneAziendale #PagamentiFlessibili #BusinessIntelligence

#InStore  #PayLink #Allianztradeitalia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *