[BNPL for Business] Apple Pay Later non sarà più disponibile, ma arriveranno nuove opzioni di rateizzazione in tutto il mondo

Scopri le nuove funzionalità globali di Apple Pay in arrivo entro fine anno, inclusa la possibilità di prestiti rateali. Apple Pay Later non sarà più disponibile negli Stati Uniti.

Apple ha annunciato che il servizio “compra ora, paga dopo”, Apple Pay Later, non sarà più disponibile negli Stati Uniti a partire da oggi. Tuttavia, gli utenti con prestiti attivi potranno continuare a gestirli tramite l’app Wallet.

Invece, Apple si concentrerà su nuove funzionalità che arriveranno globalmente entro la fine dell’anno. Tra queste, la possibilità di accedere a prestiti rateali offerti da carte di credito e debito idonee e da Affirm.

La rateizzazione Apple Pay in tutto il mondo

Secondo Apple, dal prossimo anno, gli utenti in tutto il mondo potranno accedere a prestiti rateali tramite Apple Pay utilizzando carte di credito, debito ed enti autorizzati al momento del pagamento. Questo cambiamento permetterà di offrire opzioni di pagamento flessibili a più utenti in diverse parti del mondo, in collaborazione con banche ed enti abilitati per Apple Pay.

Apple ha dichiarato a 9to5Mac: “Con l’introduzione di questa nuova offerta globale di prestiti rateali, non offriremo più Apple Pay Later negli Stati Uniti. Il nostro obiettivo rimane quello di fornire ai nostri utenti opzioni di pagamento semplici, sicure e private con Apple Pay.”

Lanciato come versione preview negli Stati Uniti a marzo 2023 e reso disponibile al pubblico in ottobre, Apple Pay Later permetteva agli utenti di richiedere prestiti da $50 a $1.000 e di dividerli in quattro pagamenti uguali senza interessi. Questo servizio era supportato da Apple con Goldman Sachs come emittente Mastercard.

Tra le nuove funzionalità di Apple Pay annunciate la scorsa settimana, ci sono opzioni di pagamento rateale in vari paesi: Australia (ANZ), Spagna (CaixaBank), Regno Unito (HSBC, Monzo) e Stati Uniti (Citi, Synchrony, Fiserv). Gli utenti negli Stati Uniti potranno anche richiedere prestiti direttamente tramite Affirm al momento del pagamento.

Questa mossa di Apple indica un chiaro orientamento verso una maggiore flessibilità nei pagamenti a livello globale. Sebbene la fine di Apple Pay Later possa deludere alcuni utenti negli Stati Uniti, le nuove funzionalità previste per Apple Pay promettono di portare vantaggi significativi e un’esperienza utente migliorata in tutto il mondo.

Si tratta sicuramente di un passo positivo verso una maggiore integrazione e comodità per gli utenti di Apple in tutto il mondo. La capacità di gestire pagamenti rateali tramite Apple Pay renderà sicuramente più agevole l’acquisto di prodotti e servizi, rafforzando ulteriormente l’ecosistema Apple.

(Fonte: IphoneItalia)
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *